Come scegliere un buon atomizzatore?

O fammi riformulare la frase: come faccio a distinguere tra un atomizzatore buono ed uno cattivo?

La cattiva notizia è che, a meno che tu non sia un esperto e non li abbia già provati, semplicemente non ci puoi.

In quel caso, il consiglio migliore è lasciarsi consigliare dalle persone che lo hanno già fatto per te.

Dopo aver letto questo articolo, con una delle più complete guide all’acquisto in Italia su come scegliere l’atomizzatore giusto per te, la tua scelta sarà chiara.

Andiamo a vedere insieme i migliori 6 atomizzatori da acquistare nel 2018.

I migliori atomizzatori a confronto

SMOK-TFV8-BABY-miniAspire-Nautilus-miniAspire-Cleito-miniJustfog-Q16-minithorvap-miniEleaf-Melo-III-mini
Atomizzatore1. SMOK TFV8 BABY2. Aspire Nautilus3. Aspire Cleito4. Justfog Q165. THORVAP 6. Eleaf Melo III
premio-oro4
Scelta
d'autore
best-seller6
Più
venduto
Capacità di liquido6ml (TVF8)
3ml (TVF8 Baby)
2ml3.5ml1.9ml2.0ml4ml
2ml (per la versione Nano)
ResistenzaV8-T8 e V8-Q4 – 0.15 ohm
V8 – RBA – 0.2 ohm
V8 Baby - Q2 – 0.4 ohm
1.6 ohm e 1.8 ohm0.27 ohm e 0.4 ohm1.6 ohm0.5 ohm0.3 ohm e 0.5 ohm
RigenerabileV8 Turbo RBAnonnonnonnonnon
Vedi Prezzo Vedi Prezzo Vedi Prezzo Vedi Prezzo Vedi Prezzo Vedi Prezzo


1. SMOK TFV8 BABY – Scelta d’autore

SMOK TFV8 BABY

Capacità di liquido:  6ml (TVF8) | 3ml (TVF8 Baby)

Resistenza: V8-T8 e V8-Q4  – 0.15 ohm | V8 – RBA – 0.2 ohm | V8 Baby- Q2 – 0.4 ohm

Rigenerabile: V8 Turbo RBA

Non-Rigenerabile: RESISTENZE TVF8 – V8-T8 testina a 8 coil |

V8-Q4 testina a 4 coil | RESISTENZE TVF8 – BABY – V8 Baby- Q2 Core Dual Coils | V8 Baby – T8 Core

Signore e signori questo è proprio il top del top degli atomizzatori. Il miglior atomizzatore in assoluto per tiro di polmone in commercio nel 2018 è, senza ombra di dubbio, il TFV8 Cloud Bestia di SMOKTech.

Estetica e materiale

Esteticamente è molto bello ed elegante, nero ed acciaio con il vetro del serbatoio trasparente, comodo per avere sempre sott’occhio la quantità di liquido disponibile. Il serbatoio ha una capacità di 6ml circa e nella confezione puoi trovare anche un vetrino di ricambio. Il refill è molto semplice, basta far slittare la parte superiore con il dripp ed il gioco è fatto, senza sporcarti e volendo puoi gestirlo comodamente con una sola mano!

Le resistenze

Ma veniamo al cuore dell’atomizzatore, le resistenze. Questo modello, come anticipato, è perfetto e studiato per chi ama il tiro di polmone ed è adatto sia a chi si sta avvicinando ora al mondo della sigaretta elettronica, sia a chi è più esperto e ama metter mano ai prodotti che utilizza.

Se ami provare tante combinazioni, prova tutte le 4 turbo resistenze che questo atomizzatore supporta: V8-T8, V8-T6, V8-Q4, e la V8 RBA, tutte brevettate Con la confezione ne puoi provare 3: la V8-T8 testina a 8 coil, la V8-Q4 testina a 4 coil e la V8 Turbo RBA. Sono tutte testine di ottima qualità e l’ultima, la V8 RBA, è una testina rigenerabile con un sistema per agevolare e velocizzare la rigenerazione.

Le multicoil ti assicurano delle resistenze finali davvero basse: si tratta sempre di resistenze sub-ohm (0.15 e 0.28ohm) che necessitano, per dare il miglior risultato, di wattaggi piuttosto elevati, intorno ai 100/150W. Per migliori prestazioni in termini di fumo e godibilità è stato rinnovato anche l’airflow, con due slot più grandi che aumentano il flusso dell’aria. Anche il drip ampio contribuisce, e avrai immense nuvole di vapore ed il miglior aroma.

Anche in versione baby

Per andare incontro alle esigenze di tutti la SMOKTech ha creato anche la versione Baby di questo splendido atomizzatore. Rispetto al fratello maggiore, l’atomizzatore TVF8 Baby ha un serbatoio dalla capienza ridotta, di circa 3ml, e delle resistenze differenti che lo rendono perfetto a box con batteria singola che lavora in un range 45-80W. È uno degli atomizzatori da 22mm con la migliore resa di fumo e aromaticità in assoluto.

L’ atomizzatore TVF8 Baby è compatibile con tutti i box ed ha, in comune con il TVF8, un drip largo che assicura una quantità di fumo bello denso molto elevata. Le resistenze che trovi nella confezione di questo atomizzatore sono la V8 Baby- Q2 Core 0,4 Dual Coils (installata) e la V8 Baby – T8 Core, entrambe sub-ohm, quindi adatte ad un tiro arioso, di polmone.

Si tratta, insomma, di due atomizzatori dalla qualità eccellente, come confermato dalle varie opinioni, che ti daranno enormi soddisfazioni se sei un amante dei nuvoloni, così come suggerisce anche il nome di questi atomizzatori: Cloud Beast. Entrambi questi atomizzatori SMOKTech danno il meglio di sé quando utilizzati con liquidi “fruttati”: per le loro caratteristiche, riescono ad esaltare al massimo qualunque tipo di aroma.

Completi, con resistenze già pronte o con resistenza rigenerabile, gli atomizzatori TVF8 e TVF8 Baby faranno sicuramente una bella figura sulla tua sigaretta elettronica. Provali!

PRO
  • Molto potente
  • Atomizzatore per tiro di polmone
  • Presenti resistenze multi-coil + 1 resistenza rigenerabile
  • Migliore resa fumosa e migliore resa aromatica di sempre
  • Resistenze sub-ohm
  • Perfetto per liquidi fruttati
  • Estremamente elegante e curato
  • Refill facile e veloce, anche con una mano

2. Aspire Nautilus – Best seller

Aspire Nautilus

Capacità di liquido: 2ml

Resistance: 1.6 ohm e 1.8 ohm

Rigenerabile: non

Se sei un fumatore di sigaretta “classica”, sicuramente quello che cerchi è una sigaretta elettronica in grado di riprodurre almeno in parte le sensazioni della bionda tanto amata. Devi provare, allora, l’atomizzatore Nautilus Mini BVC di Aspire.

È un piccolo atomizzatore molto bello ed elegante. Ha una capienza di 2 ml, perfetta per permetterti di cambiare frequentemente l’e-liquido e non annoiarti mai. Grazie al suo attacco 510, potrai montarlo su tantissimi box, per creare la sigaretta elettronica più adatta ai tuoi gusti. Il drip non è molto grande ed è comodo da utilizzare.

L’atomizzatore è dotato di resistenze poste in verticale, come da tecnologia BVC (Bottom Vertical Coil) e nella confezione ne troverai due, da 1.6 e 1.8 ohm. La tecnologia BVC è stata studiata per far durare le tue resistenze più a lungo, restituendo, nello stesso tempo, delle ottime sensazioni. Resistenze così richiedono, naturalmente, batterie dal basso wattaggio: questo atomizzatore va d’accordo con batterie che erogano pochi watt, ma bisogna farle lavorare a massimo 15/18W, non oltre.

L’atomizzatore Nautilus Mini consuma poco sia quanto a batteria, sia come quantità di liquido. È facile da pulire, anche se dalle recensioni di alcuni clienti emerge qualche difficoltà nel refill. Buona la chiusura del serbatoio, che permette di non fargli perdere mai nemmeno una goccia. Questo atomizzatore è dotato anche di un airflow molto preciso, per regolare facilmente il flusso d’aria e quindi migliorare la tua esperienza di fumo.

È un atomizzatore adatto soprattutto ad un tiro di guancia, cosa che lo rende molto prezioso per chi vuole smettere di fumare. Infatti utilizzando il Nautilus Mini avrai meno la nostalgia per la sigaretta classica e troverai nella sigaretta elettronica un buona alleato per smettere di fumare. Naturalmente è un atomizzatore apprezzabile anche da chi ama il tiro di polmone, basta regolarne il flusso d’aria.

Molti clienti lo ritengono il miglior atomizzatore non rigenerabile per tiro di guancia presente sul mercato nel 2018. Ha, inoltre, un buon rapporto qualità/prezzo. Insomma, un vero e proprio invito alla prova per te che stai cercando qualcosa che ti aiuti a smettere di fumare.

PRO
  • Atomizzatore con chiusura del serbatoio ermetica (non perde liquido)
  • Resistenze con tecnologia BVC, in posizione verticale
  • Tank trasparente in vetro pyrex
  • Compatto
  • Buon rapporto qualità/prezzo
  • Miglior atomizzatore per tiro di guancia
  • Estrema compatibilità
  • Utilizzabile con batterie a basso wattaggio

3. Aspire Cleito – Ottimo atomizzatore non rigenerabile in kanthal

Aspire Cleito

Capacità di liquido: 3.5ml

Resistenza: 0.27 ohm e 0.4 ohm

Rigenerabile: non

Se sei un fumatore da tiro di polmone, allora non devi perderti l’atomizzatore non rigenerabile Aspire Cleito.

È un atomizzatore che, nonostante il suo prezzo piuttosto basso, ti darà delle ottime prestazioni. Nella confezione puoi trovare due resistenza da 0.27 e da 0.4 ohm con filo in Kanthal. Queste resistenze lavorano a voltaggi medio-alti, quindi sarà necessario montare l’atomizzatore su box per sigaretta elettronica in grado di erogare fino a circa 80W. La cosa bella è che, pur trattandosi di coil non rigenerabili, acquistando un apposito kit puoi trasformare questo in un atomizzatore con coil RTA, rigenerabili.

Lavorando con wattaggi medio – alti anche il consumo di liquido e di batteria di questo atomizzatore sarà piuttosto elevato. Le resistenze che monta, se ben manutenute, possono durare dai 7 giorni a quasi 2 mesi: dipende da quanto liquido siete soliti svaparci e, naturalmente, dalla costanza nel lavarle, ad esempio.  L’atomizzatore è dotato di un serbatoio trasparente, utile per avere sempre sotto controllo la quantità di liquido presente, da 3.5ml, quindi anche abbastanza capiente.

Per le caratteristiche delle resistenze questo atomizzatore dà il meglio di sé sicuramente con i liquidi americani, i liquidi 70/30 e 80/20 per i quali riesce a restituire una buona fumosità. Anche la resa aromatica di questo atomizzatore è molto buona, come testimoniano i clienti in più di una recensione sul web. Come avrai sicuramente capito, è un atomizzatore pensato soprattutto per un tiro di polmone. Molto buona anche la qualità delle coil che assorbono bene il liquido, evitandoti di fare tiri “asciutti”.

Anche il beccuccio ha una larghezza studiata per una migliore fumosità. Puoi regolare a tuo piacimento anche l’ariosità del tiro, e quindi la resa fumosa, grazie alle 3 asole poste alla base dell’atomizzatore che regolano il flusso dell’aria. È un atomizzatore davvero di ottima fattura, anche perché l’Aspire è una marca di tutto rispetto nell’ambito degli atomizzatori e non poteva che produrre quello che, secondo alcuni clienti, è il miglior atomizzatore non rigenerabile di Aspire.

Se non sai tra i migliori atomizzatori quale scegliere, prova l’atomizzatore Cleito di Aspire: è economico e sicuramente ne rimarrai affascinato.

PRO
  • Atomizzatore compatto ed economico
  • Airflow control preciso
  • Resistenze sub-ohm da 0.27 e 0.4 ohm
  • Ottima resa aromatica e buona fumosità
  • Resistente di ottima qualità: migliore durata se ben manutenute
  • Tank con chiusura ermetica da 3.5ml
  • Refill molto facile
  • Atomizzatore migliore per tiro di polmone

4. Justfog Q16 – Miglior opzione economica

Justfog Q16

Capacità di liquido: 1.9ml

Resistenza: 1.6 ohm

Rigenerabile: non

Un atomizzatore economico non rigenerabile adatto ad un tiro di guancia perfetto per chi cerca una soluzione economica è sicuramente il Justfog Q16!

È un atomizzatore dalle dimensioni compatte, compatibile con praticamente tutte le sigarette elettroniche. Utilizzarlo ti sarà semplicissimo! Ricaricalo dal basso, montalo e accendi la sigaretta elettronica ed il gioco è fatto. Il Q16 è un cleromizzatore, cioè un atomizzatore con tank (serbatoio) trasparente da 1.9ml utile per poter sempre controllare il livello di liquido. Non essendo troppo grande il serbatoio, puoi frequentemente cambiare liquido, così da non annoiarti mai.

Il serbatoio è in vetro pyrex, quindi bello, ma anche abbastanza delicato; sulla parte frontale fa bella mostra di sé il logo Justfog nero, che non ci sta per niente male. L’atomizzatore, invece, è in ottone cromato. Il serbatoio di questo atomizzatore è stato implementato con il comodissimo sistema anti spitting, che evita, tramite una spirale all’interno, gli odiosi schizzi di liquido, un’ottima soluzione per un prodotto in fascia economica.

La resistenza in dotazione con questo atomizzatore è da 1.6 ohm e monta un wick in cotone non trattato: utilizzala con box a basso wattaggio (6-12W) e ti darà i migliori risultati. Comodo l’anello in acciaio che ti permetterà di regolare il flusso d’aria, e quindi anche la fumosità.

L’atomizzatore Q16 è dotato del sistema PVD (Physical vapor deposition), che limita la deposizione di condensa nel sistema di areazione. Puoi montare questo atomizzatore praticamente su tutti i box per sigaretta elettronica, una compatibilità che ti permetterà di ottenere, se abbinato ad un box compatto, una sigaretta elettronica dalle dimensioni ridotte e poco ingombrante.

Questo atomizzatore dà i migliori risultati ed è indicato per chi ama il tiro di guancia. Risulterà molto utile a chi vuole smettere di fumare perché la combinazione dimensioni ridotte (dimensioni di due sigarette classiche, più o meno) e tiro di guancia rendono il passaggio alla sigaretta elettronica meno traumatico. La fumosità è buona, la resa aromatica non è eccellente, ma stiamo pur sempre parlando di un prodotto entry level di fascia economica.

La maggior parte dei clienti non hanno riscontrato difetti e ritengono l’atomizzatore Q16 Justfrog un prodotto davvero eccellente, considerando il prezzo di vendita, con proprietà anche superiori alle aspettative. Secondo alcuni è addirittura il miglior atomizzatore per tiro di guancia entry level presente sul mercato nel 2018.

PRO
  • Atomizzatore economico
  • Perfetto per il tiro di guancia
  • Atomizzatore dotato di sistema anti-spitting
  • Sistema PVD
  • Resistenza adatta a wattaggi non elevati
  • Ricarica dal basso
  • Comodi e precisi fori per l’airflow control
  • Wick dell’atomizzatore in cotone

5. THORVAP – Ottima qualità con wick in cotone

Capacità di liquido: 2.0ml

Resistenza: 0.5ohm

Rigenerabile: non

Andiamo adesso a scoprire un atomizzatore per tiro di polmone dall’ottimo rapporto qualità/prezzo, l’atomizzatore Top Refill di Thorvap!

Thorvap è una delle migliori marche costruttrici di sigarette elettroniche e anche la fattura di questo atomizzatore non è da meno. Esteticamente elegante e solido, con il suo misto di vetro pyrex ed acciaio inox che fanno apparire il serbatoio, e nell’insieme tutto l’atomizzatore, davvero bello ed elegante. Il serbatoio ha una capacità di circa 2.0ml e, con la sua trasparenza, ti permetterà di monitorare sempre la quantità di liquido al suo interno.

Il sistema di refill è molto comodo e sicuro: basta svitare, inserire il liquido nei due fori superiori, riavvitare ed il gioco è fatto. È dotato di una resistenza da 0.5 ohm ed all’interno il wick è in cotone giapponese, un’ottima combinazione che ti garantirà svapate senza alcun retrogusto sgradevole e sono sinonimo di grande qualità. Nella confezione trovi, poi, anche una resistenza di ricambio, sempre con all’interno del cotone organico.

Questo atomizzatore può montare resistenze da 0.2, 0.3, 0.5 ohm che lavorano in un range complessivo che va dai 15 agli 80 W (naturalmente ogni singola resistenza ha un suo range). Se ben mantenute, le resistenze hanno una durata che va da 1 a circa 3 settimane e ti garantiscono un’ottima fumosità ed una buona resa aromatica. Per avere i migliori risultati metti il liquido, attendi qualche minuto che il cotone si imbeva di liquido e svapa!

Se sei un neofita troverai in questo atomizzatore un fedele compagno che ti farà assaporare i migliori liquidi alla frutta, tanto da sembrarti quasi di avere dei pezzi di frutta in bocca. Ti consigliamo di utilizzare nell’atomizzatore liquidi ≥70VG. Il prezzo è davvero molto allettante ed è un vero e proprio invito a provare questo atomizzatore pensato proprio per gli amanti dello svapo di polmone ma che non vogliano spendere cifre esorbitanti, soprattutto all’inizio.

Tutto questo lo rende sicuramente uno dei migliori atomizzatori presenti sul mercato nel 2018, e le opinioni strapositive dei clienti non fanno continuamente che confermarlo.

PRO
  • Atomizzatore dall’eccellente rapporto qualità/prezzo
  • Resistenze dall’ottima durata
  • Buona fumosità e buona resa aromatica
  • Indicato per liquidi americani, 70/30 o 80/20
  •  Wick in cotone organico, indice di estrema qualità
  • Refill facile e veloce, e nessuna perdita di liquido
  • Atomizzatore consigliato per wattaggi medio alti
  • Atomizzatore di facile pulizia

6. Eleaf Melo III – Migliore compatibilità

Eleaf Melo III

Capacità di liquido: 4ml (2ml per la versione Nano)

Resistenza: 0.3 ohm e 0.5ohm

Rigenerabile: non

Se utilizzi già da un po’ la sigaretta elettronica e stai cercando, per la tua box, un atomizzatore che ti permetta di avere delle soddisfazioni sia quando fumi con tiro di guancia che con tiro di polmone, uno dei migliori atomizzatori che sicuramente viene incontro alle tue esigenze è il Melo III di Eleaf.

È un atomizzatore che puoi trovare in versione classica o in versione Nano, dove la differenza è data essenzialmente dalla capienza del tank, del serbatoio. Il serbatoio dell’atomizzatore Melo III, trasparente in vetro pirex, ha una capienza di 4 ml (2ml per la versione nano). Per il ricaricare il serbatoio, semplicemente togli la parte superiore e procedi: facile e veloce ricarica dall’alto. Questo atomizzatore è in acciaio inox ed è veramente bello lucido ed elegante.

L’atomizzatore è dotato di una resistenza non rigenerabile già montata da 0.3 ohm ed una di riserva da 0.5 ohm. La qualità delle resistenze, che all’interno hanno il wick in kanthal, è ottima e se le inizializzi con il liquido nel modo migliore hanno una buona durata, anche di circa 20 giorni. Queste resistenze danno i migliori risultati se mantenute ad un wattaggio tra i 40 ed i 60W, senza andare troppo oltre per evitare di perdere, come riportato da alcuni clienti, l’aroma.

Questo atomizzatore si sposa bene con i liquidi 70/30, ma anche con i 50/50 non dà alcun problema. In entrambi i casi la chiusura è ermetica e puoi star tranquillo che non perderà nemmeno una goccia, anche se lo porti in borsa. Puoi montare l’atomizzatore Melo III su molte box perché ha una buona compatibilità ed il risultato sarà una buona fumosità ed un altrettanto buona resa aromatica.

Puoi utilizzare questo atomizzatore sia per un tiro di polmone che per un tiro di guancia; è dotato di un airflow control, posizionato in basso all’atomizzatore, quasi invisibile, che ti dà la possibilità di regolare il flusso d’aria per regolare la fumosità o scegliere per un tiro più di polmone o di guancia. L’atomizzatore Melo III è il miglior compromesso tra tiro di guancia e tiro di polmone e ad un prezzo davvero concorrenziale.

Questo atomizzatore è compatibile anche con i box TC e sarà sicuramente molto apprezzato anche da chi non è un novello svapatore. Tante le recensioni su questo atomizzatore in merito ed in ogni caso i clienti non lamentano particolari problemi.

PRO
  • Atomizzatore con ampio serbatoio: 4ml
  • Adatto sia ad un tiro di polmone (per cui dà i migliori risultati) sia ad un tiro di guancia
  • Buona qualità delle resistenze
  • Airflow control
  • Atomizzatore adatto a liquidi 70/30 e 50/50
  • Atomizzatore che lavora a wattaggi medio – alti
  • Elevata compatibilità con i vari box

migliori-atomizzatori

Atomizzatore vs Cartomizzatore vs Cleromizzatore

Quando vuoi acquistare una sigaretta elettronica, sicuramente nelle varie descrizioni dei prodotti troverai spesso termini come atomizzatore, cartomizzatore o cleromizzatore. Per poter scegliere l’atomizzatore migliore per te, quello più adatto alle tue esigenze devi sicuramente capire cosa questi tre termini stiano ad indicare. Tutti e tre sono dei vaporizzatori, cioè trasformano un liquido in vapore. Andiamo, però, a vedere brevemente quale sia la differenza tra i tre.

  • Atomizzatore

Atomizzatore

Per atomizzatore si intende il cuore della sigaretta elettronica, la parte che trasforma proprio il liquido in vapore ed è formato semplicemente dalle resistenze.

In commercio puoi trovare atomizzatori con una o più resistenze (spesso chiamate coil) in diverse posizioni, orizzontali piuttosto che verticali. Sicuramente la fumata, rispetto agli altri prodotti, è più fredda.

Nell’atomizzatore le resistenze sono a vista, quindi è possibile fumare con la tecnica del dripping che consiste nel bagnare con poche di liquido di liquido la resistenza stessa e svapare. Il dripping è una tecnica di fumo che ultimamente sta prendendo molto piede, soprattutto tra chi svapa per il gusto di svapare e non semplicemente per abbandonare il fumo della sigaretta classica.

La tecnica del dripping, anche da una parte risulta un po’ scomoda da mettere in atto perché, soprattutto se non si è particolarmente pratici, si rischia di sporcarsi le mani e i vestiti, dall’altra ha dalla sua parte l’ottima resa aromatica. Utilizzando questa tecnica, infatti, gli aromi dei liquidi vengono esaltati di più e non si ha il pericolo di ristagno di liquido nel tank e non si rischia un miscuglio di aromi, come potrebbe accadere con i cleromizzatori (non essendoci il tank).

Qualora non si voglia fumare utilizzando il DRIPPING, l’atomizzatore deve essere corredato di un tank, un serbatoio con tappo in cui poter inserire del liquido e di guarnizioni apposite.

  • Cartomizzatore

Cartomizzatore

Il cartomizzatore ha solitamente una forma di cilindro ed è costituito da una o più resistenze (massimo 3 di solito) avvolte in un tessuto dalla migliore assorbenza. I tessuti in cui sono praticamente immerse le resistenze sono tutti assolutamente non trattati per non rilasciare sostanze chimiche e cattivi sapori.

Questo vaporizzatore non ha un vero e proprio serbatoio perché sono proprio i tessuti che circondano le resistenze che, assorbendo il liquido in buona quantità, fungono da miglior tank. Il fumo generato dal cartomizzatore è un pochino più caldo rispetto al resto. La durata non è eccessiva ed equivale a circa una decina di ricariche di liquido.

I cartomizzatori si trovano più di frequente nelle sigarette elettroniche a due pezzi, per intenderci, quelle con cartuccia intercambiabile. Inoltre quando li si utilizza bisogna fare attenzione perché, rispetto ai cleromizzatori, se si secca il tessuto vanno cambiati in toto. Ad oggi i cartomizzatori sono un pochino meno utilizzati rispetto al passato, ma semplicemente perché si sono evolute le tecniche di fumo e quindi le esigenze di fumatori e svapatori.

  • Cleromizzatore

Cleromizzatore

Il cleromizzatore è un insieme formato dalla resistenza, quindi l’atomizzatore, interno con un wick in cotone o kanthal ed un serbatoio (tank) esterno. Sul mercato puoi trovare tanti tipi di cleromizzatori con forme e dimensioni diverse. Anche qui le resistenze interne possono essere singole o multiple, in posizioni diverse e con diverse capacità, potenti o meno.

Una delle cose molto apprezzate dei cleromizzatori è sicuramente la presenza di un serbatoio, che può avere una capacità che va dai circa 2ml ai 6 ml circa, il quale garantisce una migliore autonomia di svapata e una minore manutenzione. Bisogna ricordarsi, però, che una buona manutenzione si traduce in una migliore esperienza ed in una maggiore durata del prodotto.

Il serbatoio, solitamente, se di qualità, è in vetro pyrex trasparente, e anche questo è un punto a favore dei cleromizzatori perché permette di avere più sotto controllo il livello di liquido rimasto. I cleromizzatori sono facili da utilizzare e spesso hanno un refill semplice e veloce e questo va sicuramente a favore dei neofiti, che apprezzeranno questo prodotto.

Tipi di Atomizzatore

Tipi di Atomizzatore

  • Usa e getta

Usa e getta

Sono gli atomizzatori “più semplici”, quelli che non richiedono particolare manutenzione. Hanno una durata piuttosto breve. Alcuni atomizzatori usa e getta sono atomizzatori mono uso, mentre altri vanno gettati una volta che si è svapato circa 10/12 ml di liquido.

Uno dei loro pregi migliori è sicuramente il basso costo, oltre al fatto che richiedano davvero poca manutenzione. Naturalmente se si è soliti svapare molto e consumare una grande quantità di liquido il loro lato migliore perde “smalto” perché un consumo elevato di liquido fa, naturalmente, aumentare le spese.

Altro lato, per alcuni clienti, non proprio a favore di questi atomizzatori è sicuramente la scarsa personalizzazione, la poca possibilità di rendere migliore la resa di fumo piuttosto che aromatica variandone le parti.

  • Non rigenerabile / sostituibile

Non rigenerabile sostituibile

Gli atomizzatori non rigenerabili sono, forse, tra quelli più diffuse sul mercato. Buona parte delle resistenze che abbiamo presentato anche in questa guida sono appartenenti ad atomizzatori non rigenerabili. In questo caso quello che periodicamente va sostituito è l’atomizzatore strettamente detto, il cuore.

Se ben “trattati” questi atomizzatori, o meglio, le resistenze di questi atomizzatori avranno una vita migliore e più lunga, dalle 2 settimane fino addirittura ad un mese o forse due. Naturalmente un ruolo importante sulla durata lo ha anche la qualità della resistenza stessa.

Il lato, forse, negativo è che questi atomizzatori necessitano di manutenzione costante e di un minimo di attenzione sia per ottenere migliori rese, sia per renderli longevi. D’altro canto, però, il fatto di dover cambiare spesso resistenza porta con sé la possibilità di provare ogni volta una resistenza differente per qualità e per ohm.

Utilizzo di questo atomizzatore facile, buona personalizzazione e prezzi decisamente non elevati fanno di questo uno degli atomizzatori migliori e sicuramente tra i più ricercati.

  • Rigenerabile

Rigenerabile

Tra i tanti tipi di atomizzatori non poteva mancare quello con il miglior tasso di personalizzazione in assoluto, l’atomizzatore rigenerabile. Si tratta di atomizzatori dove è facile estrarre la coil e cambiarla con una handmade. Il costo iniziale di questo tipo di atomizzatore è un pochino più alto, ma si ammortizza molto rapidamente, basta avere un minimo di manualità ed un po’ di manualità ed il gioco è fatto.

I vantaggi? Sicuramente uno tra tutti, accanto al risparmio, è la possibilità di crearsi la resistenza con il materiale e del tipo che più si adatta alle tue esigenze.

Esistono in commercio degli atomizzatori non rigenerabili che, con apposito kit, diventano rigenerabili, per la felicità degli svapatori che amano smanettare un po’.

Tipi di resistenze

Tipi di resistenze

Sapere che tipo di coil, di resistenza è presente nell’atomizzatore è un dato abbastanza importante perché è una delle componenti chiave per il buon funzionamento di un atomizzatore. Le coil possono essere inserite in posizioni diverse, dando naturalmente risultati diversi. Vediamoli brevemente.

  • Coil in posizione superiore

Coil in posizione superiore

Negli atomizzatori le resistenze in posizione superiore sono solitamente posizionate in serbatoio facili da riempire. Poiché si trovano in posizione superiore, è facile che trasmettano il calore al vapore e questi non riesca a disperderlo più di tanto, essendo breve il percorso, quindi il vapore svapato potrebbe essere un pochino più caldo.

Il lato negativo di questo tipo di coil è che può facilmente asciugarsi: basta che cali la quantità di liquido.

  • Coil in posizione bassa

Coil in posizione bassa

Questo tipo di resistenze presenta parecchi vantaggi rispetto alla precedente. Infatti, trovandosi in posizione bassa, si trova immersa non liquido e non è necessario un continuo ricambio del filo organico o del rabbocco di liquido. Il vapore che genera, essendo, appunto, in posizione bassa, è più freddo.
Il lato negativo è che, però, può facilmente generare delle fuoriuscite di liquido soprattutto se il materiale assorbente diminuisce. Il refill delle coil di questo atomizzatore potrebbe essere un po’ più complicato, ma qui dipende anche dalla singola casa costruttrice.

  • Multiple Coil

Multiple Coil

Tra gli atomizzatori presenti sul mercato sicuramente una buona fetta è dual coil, cioè ha due resistenze, posizionate in modo verticale piuttosto che orizzontale. Alcuni atomizzatori, poi, sono dotati di coil multiple, anche di 4 coil, come abbiamo visto anche nella nostra classifica dei migliori atomizzatori presenti sul mercato.

Aumentare il numero di coil vuol dire ridurre la resistenza generata e quindi riuscire ad avere una migliore vaporizzazione del liquido: migliore espressione aromatica e maggiore fumosità. Il fumo generato è, naturalmente, freddo. Il lato negativo, in tal caso, è che essendo tante le resistenze, viene richiesta una grande quantità di corrente, quindi grande wattaggio e grande consumo di batteria.

Tra tutti questi tipi di coils per atomizzatore, non è possibile definire quale sia la migliore soluzione: tutto è assolutamente legato al solo gusto personale. Per chi ama svapare e gare dei nuvoloni di fumo sicuramente le multiple coil saranno la soluzione migliore, ad esempio.

Bisogna, però, in questo caso anche valutare quanto una coil riesce ad esaltare i sapori del tuo liquido, e questo lo puoi apprendere sia dalla descrizione del prodotto sia dalle opinioni di chi sta fumando con quell’atomizzatore.

Come scegliere la resistenza giusta per l’atomizzatore?

Come scegliere la resistenza giusta per l’atomizzatore

Andiamo adesso a riassumere un concetto di cui abbiamo parlato abbastanza durante tutta la guida all’acquisto e nelle recensioni degli atomizzatori. Vediamo che differenza c’è tra una coil a resistenza maggiore rispetto ad una con resistenza più bassa. Premettiamo che la resistenza si misura in ohm ed è frutto di una legge fisica legata alla corrente (e di conseguenza alla resistenza elettrica).

  • Basse resistenze

Basse resistenze

Le resistenze con resistenze basse, come spesso si chiamano subohm ( al di sotto soprattutto dei 0.5ohm) hanno la caratteristica di generare una grandissima quantità di fumo. Solitamente viene generato un fumo un pochino più caldo. L’hit in gola è intenso, forte. Le resistenze con basso valore di ohm richiedono, per lavorare, grandi wattaggi, quindi è necessaria una batteria (box ) dalle buone capacità. Aumenta, naturalmente, il consumo della batteria e si consuma più velocemente il liquido.

Spesso negli atomizzatori con questo tipo di resistenze si ritiene diano migliori risultati i liquidi un pochino più denso, di tipo americano, fruttato, aromatico. Atomizzatori spesso utilizzati per sigarette elettroniche per tiro di polmone.

  • Alta resistenza

Alta resistenza

Atomizzatori con resistenza bassa sono sinonimo di fumo freddo, ma anche quantità inferiore di fumo, spesso associata ad un atomizzatore per tiro di guancia. L’hit in gola è molto più morbido. Resistenze alte richiedono minori wattaggi per funzionare, quindi batterie meno performanti e consumo inferiore delle stesse.

Gli atomizzatori ad alta resistenza sono spesso associati a sigarette elettroniche che restituiscono un’esperienza di fumo non lontana da quella che viene restituita dalla sigaretta classica. Questo tipo di atomizzatore è, quindi, da consigliare a chi voglia utilizzare le sigarette elettroniche per abbandonare le bionde.

E te che svapatore sei?

Ed eccoci giunti alla fine della nostra analisi dei 6 migliori atomizzatori presenti sul mercato nel 2018. Abbiamo anche approfondito un pochino alcuni termini e caratteristiche degli atomizzatori, così da darti degli strumenti migliori per poter decidere quale sia il prodotto migliore per te.

Quello che devi fare, adesso, è prenderti un minuto di tempo per riflettere. Se sei uno svapatore esperto, è molto probabile che possano interessarti sì gli atomizzatori con resistenze preconfezionate, ma sicuramente il prodotto migliore per te è quello che ti dà anche la possibilità ci costruirti la resistenza. Ecco allora che dovrai andare a cercare il miglior atomizzatore rigenerabile o quello che ti dia delle resistenze miste, per poter godere di entrambe.

Ora devi decidere che serbatoio ti occorre: ti annoi facilmente e vuoi cambiare spesso gusti? Allora opta per un serbatoio dalla capacità ridotta, intorno ai 2ml. Se invece preferisci un tank che ti garantisca una buona autonomia per tutta la giornata, opta per uno più capiente. Fatto questo, decidi, naturalmente, se preferisci il tiro di guancia o di polmone. Ed ora scegli.

Fatto tutto? E allora non ti resta che cliccare, acquistare l’atomizzatore migliore per te, montalo sul tuo box preferito e via! Buona sigaretta!