Scegliere un buon coltello giapponese può essere difficile.

..e come la maggior parte delle persone:

Non hai idea di quale scegliere fra così tante opzioni.

La cosa positiva è..in quest’era dell’informazione, puoi rendere l’intero procedimento di scelta molto più semplice.

Semplicemente leggendo la giusta guida all’acquisto.

Il nostro team ha creato una lista dei 6 migliori coltelli giapponesi del 2018 che sono famosi per il loro design e prima qualità di primo livello.

Un sacco di competenze e maestria sono state utilizzate nella manifattura di questi coltelli.

Che tu sia a caccia del perfetto coltello da chef o che necessiti di una lama speciale per affettare carne e pesce…

…amerai questa lista!

I migliori set di coltelli giapponesi a confronto

SKY-LIGHT-miniSHAN-ZU-005-miniSANETATSU-miniSanelli-minimakami-miniSHAN-ZU-004-mini
Coltello Giapponese1. SKY LIGHT2. SHAN ZU 0053. SANETATSU4. Sanelli5. makami6. SHAN ZU 004
premio-argento7
Miglior rapporto
qualità - prezzo
premio-oro4
Scelta
d'autore
Materialeacciaio premium tedescoacciaio inox damascoacciaio VG-10acciaio inoxacciaio damascoacciaio inox damasco a specchio
Lunghezza della lama17 cm18 cm8 cm18 cm16,5 cm10 cm
Vedi Prezzo Vedi Prezzo Vedi Prezzo Vedi Prezzo Vedi Prezzo Vedi Prezzo


1. SKY LIGHT – Miglior rapporto qualità prezzo

SKY LIGHT

Materiale: acciaio premium tedesco

Lunghezza della lama: 17 cm

Si tratta di un coltello santoku realizzato in acciaio inossidabile ad alto tenore di carbonio, elementi che garantiranno resistenza e durevolezza del tuo prodotto nel lungo periodo. E’ inoltre antiruggine, non tossico e resistente alle macchie, cosicché potrai mantenere il tuo coltello giapponese sempre pulito e nelle migliori condizioni.

Desideri una lama adatta a ogni tipo di alimento e utilizzo? Con questa potrai. Il modello Santoku si presta al taglio di burro, limoni, carne, verdure, pesce, sushi e così via, in modo da evitarti di dover acquistare un set. Il materiale con cui è stato realizzato il coltello è tagliato, elemento che gli conferisce un bordo ultra tagliente e facile da affilare.

Inoltre potrai godere della migliore comodità! Il manico è stato costruito per essere estremamente ergonomico, essendo dotato di un rivestimento protettivo che gli permette di non scivolarti via dalle mani. La tua presa sarà quindi sicura, solida e confortevole.

In più, questo coltello giapponese ti verrà consegnato pronto all’uso, essendo stato già affilato e non avendo bisogno di un’affilatura frequente.

Ultime caratteristiche ma non per questo meno importanti, il coltello è stato progettato appositamente per la tua sicurezza, quindi non dovrai temere alcun rischio! In più, se desideri risparmiare tempo, è facile da pulire e richiede bassa manutenzione.

Sicuramente classificato tra i migliori coltelli da cucina giapponesi del 2018 per il miglior rapporto qualità prezzo. Che aspetti?

 

Pro
  • Antiruggine, antimacchie e non tossico
  • Adatto al taglio di ogni alimento, tra cui burro, carne, pesce, sushi e tanto altro
  • Materiale tagliato con un bordo ultra tagliente e facile da affilare
  • Manico ergonomico e antiscivolo
  • Pronto all’uso poiché già affilato
  • Progettato appositamente per la tua sicurezza
  • Facile da pulire, richiede bassa manutenzione
Contro
  • L’affilatura di questo coltello giapponese non soddisfa le aspettative

2. SHAN ZU 005 – Scelta d’autore

SHAN ZU 005

Materiale: acciaio inox damasco

Lunghezza della lama: 18 cm

Stiamo parlando di un prodotto la cui qualità gli permette senza dubbio di rientrare tra i migliori coltelli giapponesi della classifica del 2018.

Il prodotto è un coltello santoku di eccellente qualità con una lama dal bordo sottile, a specchio, estremamente tagliente e realizzata in acciaio damasco a 67 strati. Si tratta di un acciaio pregiato conosciuto in tutto il mondo che dona al coltello una nitidezza di quattro volte superiore rispetto agli altri coltelli in acciaio. Lo spessore della lama è inoltre di solo 2 mm, caratteristica che ti garantirà un taglio preciso, fine e rapido.

Sei alla ricerca di un coltello multiuso e che duri nel tempo? Allora sei capitato nel posto giusto! Il Shan Zu è ideale per tutti i tipi di cibi, tra cui carne, pesce, verdure, frutta e tanto altro. Inoltre possiede un’ottima affilatura che dura nel tempo, senza che tu abbia bisogno di affilarlo spesso. In più è antiruggine e antisbiadimento, così potrai mantenere il coltello sempre nelle migliori condizioni.

Resistenza e multifunzionalità, ma l’occhio vuole la sua parte, giusto? Il design di questo coltello è infatti irresistibile e elegante, rispecchia a pieno lo stile dei giapponesi. Infine è perfettamente bilanciato, al fine di garantirti una presa migliore.

La qualità, conferita dalla marca che è tra le più conosciute tra quelle giapponesi è davvero incomparabile, non lasciartelo scappare!

Pro
  • Lama del coltello da cucina dal bordo sottile, a specchio e ultratagliente in acciaio inox damasco
  • Nitidezza lama di 4 volte superiore agli altri coltelli in acciaio
  • Taglio preciso e rapido grazie allo spessore di 2 mm
  • Ideale per tagliare carne, pesce, verdura, frutta e tanto altro
  • Affilatura che dura nel tempo
  • Antiruggine e antisbiadimento
  • Design elegante in perfetto stile giapponese
Contro
  • Secondo le recensioni, il manico di questo coltello giapponese tenderebbe a scivolare via dalle mani

3. SANETATSU – Simbolo della tradizione

SANETATSU

Materiale: acciaio VG-10

Lunghezza della lama: 8 cm

Si tratta di un coltello tra i modelli giapponesi ideale per essere utilizzato sia nella tua cucina domestica, sia che tu sia uno chef.

Questo coltello è stato realizzato tramite la vecchia tecnica che veniva utilizzata per la fabbricazione delle spade, molto comune tra i giapponesi specialmente durante la seconda guerra mondiale. Dopo quest’ultima, il paese si è dedicato a produzioni più pacifiche tra le quali appunto i coltelli, dando il via alla realizzazione dei migliori coltelli da cucina giapponesi.

Abbiamo quindi un coltello proveniente direttamente dalla tradizione. Ciò che ti salterà subito all’occhio è il manico, realizzato in legno Mahogame e conosciuto fra i giapponesi per la sua resistenza e solidità, decisamente superiore rispetto ai manici tradizionali. Il materiale della lama è acciaio VG-10, estremamente durevole che lo rende di ottima qualità.

Per coloro amanti dei coltelli da cucina estremamente maneggevoli, questo modello è leggerissimo! Ti permetterà di eseguire i tagli agevolmente senza che il tuo polso risulti affaticato o le tue dita indolenzite.

Infine, la lama risulta estremamente affilata, cosicché potrai tagliare tutto ciò che desideri, dalle verdure, agli affettati e persino il sushi finemente, rapidamente e senza il minimo sforzo.

Molto meglio di un set da cucina: tra i migliori coltelli giapponesi professionali, questo modello non ti deluderà!

Pro
  • Ideale sia per la cucina amatoriale, sia per gli chef
  • Realizzato tramite una tecnica di forgiatura tradizionale
  • Manico in legno Mahogame, conosciuto tra i giapponesi per la sua resistenza e solidità
  • Lama in acciaio VG-10 estremamente durevole
  • Coltello leggerissimo, non ti affatica il polso e le dita
  • Ideale per il taglio di carne, verdure e sushi
  • Lama estremamente affilata
Contro
  • Nessuno

4. Sanelli – Il coltello santoku made in Italy

Sanelli

Materiale: acciaio inox

Lunghezza della lama: 18 cm

Si tratta di un coltello di modello giapponese prodotto da una coltelleria prettamente italiana, appartenente alla linea Premana, dedicata ai professionisti che desiderano ottenere prodotti di qualità.

Questo modello è stato creato appositamente per tagliare o triturare frutta e verdura: perfetto per le tue insalate!

La sua particolarità sta nell’olivatura, ossia una tecnica di lavorazione della lama consistente in una serie di scanalature, che favorisce la separazione delle fette tagliate dal coltello. Rappresenta quindi una tecnica ideata appositamente per consertirti un taglio più agevole. Inoltre, la lama del coltello è fatta di acciaio inossidabile, dura e resistente.

Tuttavia, sappiamo quanto la comodità e la sicurezza in cucina per te siano importanti: infatti questo coltello giapponese è in grado di soddisfare tutte le tue esigenze! Il manico è a doppio stampaggio brevettato e antiscivolo, morbido ma leggermente rugoso per garantirti una presa salda e sicura anche con le mani unte.

Inoltre, il colore verde e rosso del manico non è una casualità! Esso permette di individuare facilmente il coltello sul banco di lavoro della tua cucina, al fine di darti una migliore sicurezza.

Infine, questo coltello ha una caratteristica fondamentale che lo distingue da tutti gli altri giapponesi di questa lista. Il materiale è resistente sia agli sbalzi di temperatura che agli agenti corrosivi e ai detersivi, elementi che ti permetteranno di lavarlo in lavastoviglie e sterilizzarlo. Avrai quindi la possibilità di mantenere il tuo coltello giapponese nelle migliori condizioni igieniche!

Ultimo aspetto da non tralasciare! Il filo della lama è di lunga durata e sagomato, studiato quindi per assicurarti un ottimo supporto quando il taglio richiede un notevole sforzo. Un prezzo abbordabile per un ottimo prodotto tra i coltelli giapponesi di qualità professionale. Che aspetti?

Pro
  • Coltello giapponese made in Italy appartenente a una linea professionale
  • Ideale per tagliare o triturare frutta e verdura
  • Lama olivata per garantirti un taglio più agevole
  • Manico a doppio stampaggio brevettato e antiscivolo
  • Colori manico ideati per individuare facilmente il coltello
  • Materiale resistente agli sbalzi di temperatura e agli agenti corrosivi
  • Lavabile in lavastoviglie
  • Filo di lunga durata e sagomato per i tagli che richiedono grossi sforzi
Contro
  • In base alle opinioni le scanalature del coltello avrebbero dovuto essere più profonde, perché così non svolgono a pieno il loro lavoro
  • Non c’è una protezione per la lama, quindi l’affilatura si rovinerebbe facilmente

5. makami – Il più leggero

makami

Materiale: acciaio damasco

Lunghezza della lama: 16,5 cm

Makami: una marca, una garanzia!

Si tratta di un coltello santoku perfetto per il taglio delle verdure, ma si adatta facilmente anche al taglio della carne e del pesce: non potrai fare a meno di averlo nella tua cucina!

La particolarità di questo coltello giapponese sta nella realizzazione della lama, costruita in 66 strati di acciaio damasco con uno strato interno in lega VG-10. Questi son tutti elementi che donano al tuo coltello un’incredibile resistenza al taglio e durevolezza, per non parlare dell’estrema affilatura!

In più, per coloro che desiderano la migliore comodità, questo è sicuramente fra i coltelli giapponesi che si adatta alle vostre esigenze. Il manico è leggero, ergonomico e maneggevole e inoltre è stato realizzato in Micarta, un materiale eccellente poiché resistente e impermeabile.

E i vantaggi non finiscono qui! Oltre ad essere molto resistente, il manico è reso ancor più elegante dalla inserimento dell’acciaio inox nella sua estremità.

Un consiglio è sicuramente quello di lavare il coltello a mano, poiché potresti rovinarlo mettendolo in lavastoviglie.

Per concludere, questo coltello giapponese non è solamente di ottima qualità ma anche un prezzo molto accessibile, motivo per cui è stato classificato tra i migliori per la sua leggerezza. Approfitta dell’occasione!

Pro
  • Ideale per il taglio di verdure, carne e pesce
  • Lama in 66 strati di acciaio damasco con uno strato interno in lega VG-10
  • Resistente, durevole e estremamente affilato
  • Manico leggero e resistente realizzato in Micarta
  • Design elegante con l’estremità del manico in acciaio inox
  • Migliore leggerezza
Contro
  • Secondo le opinioni il manico del coltello presenterebbe uno spessore eccessivo
  • L’affilatura non è stata realizzata a regola d’arte, si potrebbe ottenere di meglio

6. SHAN ZU 004 – Il coltello perfetto per la frutta

SHAN ZU 004

Lunghezza della lama: 10 cm

Materiale: acciaio inox damasco a specchio

Questo coltello appartiene a una linea professionale, per questo motivo giudicato tra i migliori coltelli giapponesi del 2018.

Si tratta di un coltello la cui lama, a specchio e con solo 2 mm di spessore è stata realizzata in acciaio inossidabile damasco a 67 strati, dandoti la possibilità di ottenere dei tagli fini e molto rapidi. La nitidezza dell’acciaio è di quattro volte superiore rispetto ai comuni coltelli, quindi se ricerchi la miglior durezza sarai pienamente soddisfatto!

Sempre a proposito dell’acciaio della lama, esso è stato forgiato per assicurarti un’ottima resistenza alla corrosione e all’usura. Inoltre, grazie alla sua caratteristica antiaderente non correrai il rischio dello sbiadimento!

Se sei un’amante delle macedonie, questo è il coltello che fa per te, essendo stato ideato appositamente per tagliare la frutta senza schiacciarla e con la migliore precisione!

Inoltre, se desideri risparmiare il tuo tempo questo coltello è, oltre che estremamente facile da pulire, incredibilmente affilato, quindi non avrai bisogno di affilarlo spesso. In più, la sua proprietà antiruggine aiuterà la tua dieta quotidiana ad essere sempre sana e sicura.

Tra i migliori coltelli professionali giapponesi e con le migliori recensioni, ti garantirà sicuramente la massima efficienza. Non lasciartelo scappare!

Pro
  • Appartenente a una produzione di coltelli giapponesi professionali
  • Lama in acciaio inossidabile damasco a 67 strati per tagli fini e rapidi
  • Nitidezza acciaio di quattro volte superiore a quella degli altri coltelli
  • Forgiato per un’ottima resistenza a corrosione e usura
  • Antiaderente per evitare il rischio sbiadimento
  • Ideale per tagliare la frutta
  • Coltello facile da pulire
  • Non necessita di essere affilato spesso grazie al suo bordo tagliente
Contro
  • Nessuno

migliori-set-di-coltelli-giapponesi

Come scegliere i giusti coltelli da cucina giapponesi per le tue necessità?

Ora hai avuto modo di vedere la classifica dei migliori coltelli del 2018, le loro caratteristiche, i materiali e tanto altro, elementi che ti permetteranno di farti un’idea più chiara di quale possa essere il giusto coltello per te.

Tuttavia, prima di procedere all’acquisto è necessario che tu abbia più informazioni, utili a non farti sprecare tempo e denaro nella scelta, tra i coltelli giapponesi, di quello sbagliato. Vediamole insieme.

Tipologia

Tipologia

Innanzitutto esistono diverse tipologie di coltelli giapponesi. Il più famoso in tutto il mondo è sicuramente il  coltello Santoku, per poi passare al Gyuto, simile a quello da chef, il Nakiri, ossia il tradizionale coltello giapponese da verdure e tanti altri.

I coltelli giapponesi spesso si distinguono per durezza, tipo di acciaio utilizzato, forma della lama e così via. Qui sotto sono elencati gli elementi principali per distinguere correttamente i coltelli nelle loro caratteristiche.

Durezza

Durezza

Ciò che generalmente differenzia i coltelli europei dai coltelli giapponesi è il contenuto di carbonio e la qualità dell’acciaio utilizzati. Infatti, questi ultimi sono caratterizzati da una maggiore durezza, di solito misurata in HRC. Mentre un classico coltello occidentale ha una durezza compresa tra 54 e 60 HRC, in quello giapponese il minimo è 60 HRC.

Un acciaio con un’elevata durezza porta la lama ad essere più fragile, quindi è più facile che si rompa: tuttavia, l’affilatura risulta migliore e più duratura.

Il discorso cambia anche per quanto riguarda il rischio di ossidazione. I coltelli giapponesi sono infatti per la maggior parte delle volte, a differenza di quelli europei, non inossidabili, e questo li porta ad arruginirsi più facilmente. Ciò nonostante, l’inossidabilità ne diminuisce la durezza.

Tipo di acciaio

Tipo di acciaio

Per ovviare al problema della fragilità dell’acciaio duro, mantenendo allo stesso tempo caratteristiche quali la resistenza alla corrosione, i giapponesi hanno realizzato delle nuove leghe di acciaio. Esse mirano a migliorare il prodotto finale, rendendo il coltello più durevole e resistente.

Tra queste leghe abbiamo:

  • Cromo

Il più frequentemente utilizzato, favorisce la resistenza alle macchie

  • Cobalto 

Utile ad aumentare la forza e la durezza, ottenendo un HRC più elevato

  • Rame

Aumenta la resistenza alla corrosione

  • Molibdeno, nichel, vanadio e tungsteno

Questi sono tutti elementi utili ad aumentare la forza, la durezza, la tenacità e la resistenza del coltello giapponese

Costruzione delle lame

Costruzione delle lame

Mentre i produttori occidentali utilizzano le classiche tecniche di lavorazione della lama quali forgiatura a caldo e stampaggio, i giapponesi azzardano altre tecniche quali lame laminate, rivestite o composite.

Rivestita

rivestita

Sono lame composte da un nucleo duro d’acciaio con alto contenuto di carbonio e rivestite da uno o più strati di acciai. La combinazione di questi elementi darà come risultato una lama estremamente affilata.

Laminata

Laminata

Si tratta di un processo introdotto dai giapponesi in cui l’acciaio al carbonio viene avvolto da due strati di acciaio inossidabile che vengono successivamente compressi insieme e sottoposti ad altissime temperature.

Il risultato è una lama super dura e affilata, con l’eccellente proprietà di una migliore resistenza alle macchie.

Composita

Composita

In questo processo la lama del coltello è composta da due diverse leghe d’acciaio, unite successivamente mediante brasatura.

La brasatura è un procedimento costituito da 4 fasi che fissa in modo permanente l’acciaio con un carburo come il tungsteno e un materiale brasato come il rame. Il risultato di questo processo è una lama estremamente tagliente con una linea ondulata decorativa di rame dietro il bordo.

Sei pronto per il tuo acquisto!

Ora che sei giunto alla conclusione, hai avuto modo di approfondire ogni singolo aspetto di un coltello giapponese, dalla composizione della lama, alla tipologia di acciaio utilizzato e tanto altro.

Si potrebbe dire che tu sia quasi diventato un esperto nel campo, giusto?

Grazie a queste conoscenze sarai ora in grado di effettuare la tua scelta con una maggiore consapevolezza. Che aspetti? Vai e…scegli tra i migliori coltelli giapponesi quello perfetto per te!